Martedì 04 Giugno 2013 Agrigento Pagina 31

L'iniziativa è nata da un'idea dall'Archeoclub «Kalat» nell'ambito del progetto «Qlt»

Campobello di Licata diventa capitale agrigentina del «Gusto dell'Isola»

Campobello di Licata. Secondo appuntamento venerdì prossimo 7 giugno, alle 20.30 presso il ristorante pizzeria «La Madonnina» di Campobello di Licata, del «Il Gusto dell'Isola», una idea promossa dall'Archeoclub Kalat diretto da Emilia Bella, nell'ambito del progetto, Qlt, cofinaziato dalla Fondazione con il Sud. L'iniziativa, nasce dal desiderio di far conoscere le eccellenze eno-gastronomiche della nostra isola di Sicilia e soprattutto per promuovere una crescita della sensibilità e consapevolezza gastronomica nel territorio campobellese. Il programma che proseguirà fin oltre l'estate prevede una serie di cene con ricchi menù di ricette e prodotti tipici, con una illustrazione delle specialità dei diversi territori della Sicilia che sarà svolta da Massimo Brucato e Ignazio Vassallo della Condotta Slow Food di Agrigento, Salvatore Cammarata Delegato provinciale Onav, Giovanni Vultaggio Tutor del Progetto Qlt. Interverrà anche Dina Tornanbè vice presidente dell'Archeoclub. Il tema della serata sarà «Dai Monsù a Rocca Busambra: Palermo e la sua provincia». Gli esperti proporranno ed illustreranno ai partecipanti questo menù: Antipasto, Insalata di polpo e cozze scoppiate, focaccine palermitane e stigliole. Primo Bucatini con sarde e finocchietto, Timballo ei anelletti al forno. Secondo, fritturina di pesce (calamaro, gambero, calamaretti). Dessert, Cassata Siciliana.. Nel corso delle serate oltre alle tipicità dell'isola, verranno degustati i vini delle tre importanti cantine del territorio campobellese: Azienda Agricola Milazzo, Baglio del Cristo di Campobello, Cantine Bagliesi. All'iniziativa sarà possibile iscriversi avendo così diritto alla priorità nella prenotazione, alla riduzione del 20% della quota di partecipazione alle diverse cene in programma, e a due volumi della Brancato Multimedia sulla gastronomia siciliana (in collaborazione con l'associazione culturale Rivivilibro).


04/06/2013